DIMMI di Storie Migranti

Raccontare di noi, per conoscere gli altri

DIMMI di Storie Migranti riunisce i racconti di chi ha deciso di lasciarsi alle spalle la vita in un altro paese, intraprendendo un viaggio che li ha portati fino a qui. Ogni racconto è la voce di persone che con tenacia e speranza hanno costruito un presente diverso

Storie di DIMMI

DIMMI di Storie Migranti promuove una conoscenza più approfondita e un’esperienza diretta rispetto ai temi della migrazione, partendo dai diari e dai racconti in prima persona: l’ascolto dell’altro come passaggio fondamentale per contrastare i fenomeni di odio e intolleranza nei confronti del “diverso”.

Il progetto ha lo scopo di costruire una nuova narrazione, superare gli stereotipi e le semplificazioni, contribuire alla crescita di una cittadinanza globale.

Il Concorso

Il progetto DIMMI di Storie Migranti ha indetto “Diari Multimediali Migranti”: un concorso nazionale per la raccolta e la diffusione di testimonianze autobiografiche di persone di origine o provenienza straniera. 

agenda

Archivio dei diari

“Sfogliare” i diari digitalizzati già parte del patrimonio dell’Archivio Diaristico Nazionale

Work in progress: presto tutti i contenuti online

video

Longform

I protagonisti si raccontano: video, fotografie, musica e molto altro.

Work in progress: presto tutti i contenuti online

Tutte le novità

Incontri informativi, laboratori, corsi e molto altro: tutti gli aggiornamenti sul progetto

I numeri del progetto

Tra il 2018 e il 2019 il progetto toccherà 9 regioni d’Italia: percorsi formativi e informativi, laboratori e corsi, incontri e scambi dentro e fuori le scuole, che coinvolgeranno:

accessibility_new

47

Partner

class

5.000

Studenti

school

450

Insegnanti

public

400

Migranti

people

10.000

Cittadini

Partner

DIMMI di Storie Migranti vede la collaborazione di 47 partner tra organizzazioni non governative, associazioni, comuni e regioni. Capofila del progetto è l’ong Un Ponte Per… ed è realizzato grazie al sostegno dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS).